Eventi Libri

27 Mag 2023 - 18:30

Eccoci con la quasi biografia di Mimmo Jodice che attendevamo da tempo!

Saldamente sulle nuvole. Quasi una biografia di Mimmo Jodice, a cura di Isabella Pedicini (Collana In Parole) chiude il ciclo di incontri avviato a settembre u.s in collaborazione con Contrastobooks dal titolo FotoGrafie. Percorsi d’editore.

Nata nel 2013, con all’attivo quaranta titoli, In Parole coniuga l’immagine d’autore con testi di qualità. La filosofia alla base della collana è quella di utilizzare le parole come cornice alla fotografia, come mezzo per esaminare l’immagine in ogni suo aspetto e da ciò crearne una rappresentazione in parole. Ha ospitato i libri di Ferdinando Scianna, Mario Calabresi, Sebastião Salgado, John Berger, Pier Paolo Pasolini, Walter Bonatti, Jack London, James Ellroy, Teju Cole, Concita De Gregorio, Giancarlo De Cataldo, Roberto Saviano, Edoardo Boncinelli e Telmo Pievani e molti altri. L’autobiografia di Mimmo Jodice, “quasi una biografia” è scritta con Isabella Pedicini, storica dell’arte e scrittrice, che sarà a Firenze in dialogo con Margherita Abbozzo. Mimmo Jodice è uno dei più grandi nomi della storia della fotografia italiana. Fotografo di avanguardia negli anni Sessanta, ha spaziato dalle sperimentazioni tecniche e linguistiche alla fotografia sociale, dalla metafisica dei luoghi alla sospensione del dato temporale nelle tematiche del paesaggio urbano, del mare e del mondo classico. Attento alle diverse possibilità espressive del linguaggio fotografico, le sue opere sono state esposte nei più importanti musei del mondo, ha pubblicato diversi libri ed è stata insignito di prestigiosi premi internazionali. 

Mimmo Jodice è uno dei grandi nomi della storia della fotografia italiana. Vive a Napoli dove è nato nel 1934. Fotografo di avanguardia negli anni Sessanta, attento alle sperimentazioni e alle possibilità espressive del linguaggio fotografico, è stato protagonista instancabile nel dibattito culturale che ha portato alla crescita e successivamente all’affermazione della fotografia italiana anche in campo internazionale. Nel 1980 pubblica Vedute di Napoli, che rappresenta l’inizio di un racconto di luoghi atemporali, silenti e fuori dalla realtà. Questa sua nuova spinta emotiva lo consacrerà a livello internazionale. Le sue opere sono state esposte
nei più importanti musei del mondo, tra i quali ricordiamo la Maison Européenne de la Photographie, Parigi 1998; la Galleria di Arte Moderna, Roma 2000; il Museum of Modern Art, Tokyo 2004, e il Museo del Louvre, Parigi 2011. Nel 2003 l’Accademia dei Lincei gli ha conferito il prestigioso premio “Antonio Feltrinelli” e nello stesso anno il suo nome è stato inserito
nell’Enciclopedia Treccani. Nel 2006 l’Università degli Studi Federico II di Napoli gli ha conferito la laurea honoris causa in Architettura. Nel 2011 è stato insignito del titolo di “Chevalier de l’Ordre des Arts et des Lettres”.

Isabella Pedicini è storica dell’arte e scrittrice. Lavora nel campo dell’editoria. È autrice di diversi saggi sulla storia della fotografia e dell’arte contemporanea, tra cui: Francesca Woodman. Gli anni romani tra pelle e pellicola (Contrasto); Mimmo Jodice. La camera incantata (Contrasto); Byblos. Una storia sensazionale (Electa). cette Umorali. (Fazi Editore)

L’incontro è ad ingresso libero fino ad esaurimento posti.

Related

No Comments

Leave a Reply