News

sab 25 settembre 2010 – Presentazione del libro “Dall’Atlante agli Appennini” di Maria Attanasio, illustrazioni di Francesco Chiacchio in presenza degli autori.

Un ragazzino, poco più di un bambino. La madre lontana, a lavorare in un paese straniero. Qualche saluto dai parenti di ritorno, poche lettere, poi neppure più quelle. E poi la decisione di imbarcarsi per andare a cercarla in quel paese lontano. La fame, il freddo, la paura. Per giungere però, col fiato sospeso, all’atteso lieto fine. Titolo, trama, personaggi, tutto è esplicito e diretto riferimento a “Dagli Appennini alle Ande”. Ma Marco è diventato Youssef, il suo paese non è ai piedi dell’Appennino ligure ma dell’Atlante marocchino, l’Eldorado non si chiama Argentina ma Italia. Da una delle più interessanti scrittrici siciliane dei nostri giorni, la trasposizione contemporanea di uno dei più noti racconti di Edmondo De Amicis. Romanzo d’avventura e al tempo stesso lirica e dolente partecipazione sia alle sventure dell’emigrazione, sia al dramma della separazione di madre e figlio, “Dall’Atlante agli Appennini” è anche ferma e radicale denuncia di chi tutto questo sfrutta. Senza Cuore. Un universo dove si attraversa il mare che è nero e notturno, cupo delle matite grasse di Francesco Chiacchio, ma anche capace di un qual certo ‘picarismo’ che lo presenta narrativamente emozionante e che, lontano da voler essere realistico o neorealistico, lo rende vero e credibile.

Related

No Comments

Leave a Reply

Cookies help us deliver our services. By using our services, you agree to our use of cookies. More Info | Close