Eventi Featured News

06 Ott 2018

Italia Evolution di Christian Caliandro

caliandroSabato 6, al Museo Marino Marini, Christian Caliandro presenta “Italia Evolution” (Meltemi edizioni)…sempre per Scripta Festival.
Introduce Marco Brizzi

Come attingere la realtà dell’Italia, come recuperare quella funzione “rosselliniana”, trasformatrice del patrimonio e della produzione culturale?
Occorre molto probabilmente ritornare ai luoghi,
fisici e culturali, in cui la nozione culturale di italianità si è dispiegata in profondità; in cui grandezza e piccolezza arrivano miracolosamente a coincidere.
L’evoluzione italiana è già iniziata, anche se è sommersa, sotterranea, nascosta. Questo libro è un viaggio che attraversa non solo chi siamo, ma anche e soprattutto chi potremmo essere. Italia Evolution indaga le numerose zone “interdette” del nostro Paese (fisiche e psichiche, materiali e culturali), gli esperimenti di futuro in corso, le diverse percezioni della cultura italiana, gli immaginari del recente passato e quelli in via di costruzione, i processi artistici basati su una relazione intensa con le comunità e i territori. In questo momento storico, infatti, occorre investire
simbolicamente nel proprio scenario di riferimento, scommettere che le cose andranno in un modo e non in un altro. Perché scegliere una via piuttosto che un’altra comporta scegliere e adottare una “forma di vita”, un sistema di valori e una pratica quotidiana fondati su umiltà, semplicità, intensità, esperienza, condivisione.

Christian Caliandro, è storico e critico d’arte contemporanea, studioso di storia culturale ed esperto di politiche culturali. Insegna Storia dell’Arte presso l’Accademia di Belle Arti di Foggia. Tra i suoi libri: La trasformazione delle immagini. L’inizio del postmoderno tra arte, cinema e teoria, 1977-’83 (2008), Italia Reloaded. Ripartire con la cultura (2011, con Pier Luigi Sacco), Italia Revolution. Rinascere con la cultura (2013) e il catalogo Tracce di identità dell’arte italiana. Opere dal patrimonio del Gruppo Unipol (a cura di CUBO), 2018.

Related

No Comments

Leave a Reply

Cookies help us deliver our services. By using our services, you agree to our use of cookies. More Info | Close