Eventi

15 Ott 2010

“2046” progetto di Giulia Basilone a cura della Compagnia Brick

Un regista, il suo mondo, i suoi personaggi: una donna con un impermeabile, occhi scuri e una parrucca bionda, un agente che compra solo scatolette di ananas che scadono il 1 maggio, un altro che parla con gli oggetti della sua casa, una spaccatrice, un sordomuto senza lavoro.

Ogni personaggio è una diversa solitudine.

Tutti quelli che vanno al 2046 hanno solo un pensiero in mente: ritrovare   i ricordi perduti, perchè si dice che niente cambia mai nel 2046.

Ma nessuno sa che quel punto esiste veramente, perchè nessuno è mai tornato, nessuno eccetto me.

Related

No Comments

Leave a Reply

Cookies help us deliver our services. By using our services, you agree to our use of cookies. More Info | Close