Eventi

mercoledì 17 novembre h18 – Florens 2010 – Presentazione del volume “Prezzemolina” (Gli Ori)

Presentazione del libro “Prezzemolina”, edizione Gli Ori, dedicato all’opera scultura/fiaba animata dell’artista Sandra Tomboloni.
Partecipano: Sandra Tomboloni, Elisabetta Salvatori, Lorenzo Cipriani.
Fiaba di Prezzemolina illustrata per i bambini e il resoconto di un percorso artistico dedicato a Sandra Tomboloni e ad altri soggetti che hanno unito le loro competenze per dar vita a una “scatola parlante”, un’istallazione ispirata alla fiaba, in due libri editi da Gli Ori
Una bambina già in pericolo prima di nascere, il padre l’ha promessa all’orco in cambio del prezzemolo, unico alimento della moglie, che cresce rigoglioso nell’orto del malvagio mostro. L’orco reclama la bambina appena nata per crescerla e mangiarsela e la rinchiude in una torre accudita e sorvegliata dalla moglie di costui, la Catera e, solo grazie alle proprie qualità d’astuzia, forza e coraggio, Prezzemolina riesce a liberarsi dal crudele destino deciso per lei: questa è la fiaba proposta ai bambini, tratta da Sessanta novelle popolari montalesi raccolte e pubblicate nel 1880 da Gherardo Nerucci (1828-1906) discendente di una nobile famiglia del Montale pistoiese, figura di spicco nell’ambito degli studi sul folklore italiano.
La storia è accompagnata da un apparato illustrativo costituito dalle foto dei personaggi e degli scenari creati dall’artista Sandra Tomboloni per una coloratissima scultura/installazione, un piccolo “teatro” all’aperto a misura di bimbo (ma, chiaramente anche di adulto) che si attiva solo se è lo spettatore a deciderlo, premendo un improbabile enorme bottone colorato, un vero e proprio pulsante di avvio, che mette in moto un teatro di personaggi meccanici mettendo in scena, con il semplice gesto di un bambino, la storia di Prezzemolina.
La voce narrante, prestata alla fiaba dall’attrice Elisabetta Salvatori, come per incanto comincerà a narrare le vicende di Prezzemolina, del principe, dell’orco. L’attrice ha riscritto e cantato la novella (ed è questo il testo riportato in uno dei volumi della pubblicazione) secondo i canoni del teatro di affabulazione avvalendosi delle musiche originali del musicista e storico dell’arte Lorenzo Cipriani.

Related

No Comments

Leave a Reply

Cookies help us deliver our services. By using our services, you agree to our use of cookies. More Info | Close